Tutela della biodiversità: gli ecosistemi, la flora e la fauna lombarde

Gli ambienti umidi come fonte di vita: Percorso Poncetta-Baletrone.

Il percorso si snoda nella zona nord dell’area protetta con ambienti inizialmente di tipo agricolo per poi inoltrarsi nell’area umida con visita agli stagni presenti dove si possono eseguire i campionamenti delle acque con strumentazione scientifica da campo per poi eseguire ulteriori analisi di laboratorio presso il Centro Didattico Cascina della Poncetta. La visita invita alla scoperta della flora e della fauna tipiche dei canneti, degli stagni e delle praterie magre. In particolare il canneto si presenta nei suoi aspetti più tipici, creando una fascia compatta di vegetazione che dai bordi ancora inondati del lago si estende verso la terra emersa, frammentandosi poi in piccoli popolamenti o singoli individui che si disperdono nelle comunità vegetali retrostanti. Si possono quindi vedere varie specie vegetali come le tife, il crescione acquatico, il non-ti-scordar-di-me acquatico, la scagliola palustre. La grande estensione e la densità variabile del canneto favoriscono l’avvistamento di molte specie di avifauna che vi trova un facile accesso dal lago e una barriera protettiva dalla terraferma.

foto (5)